Sponsor Sponsor Sponsor Sponsor Sponsor
Pallamano Secchia

Home


Società
News   <
Club & Storia   <
1974-2014: 40 anni   <
Squadre Amarcord   <
Gli Impianti   <
Handball Gold   <
Handball Silver   <
Volontari Pallamano   <
Merchandising   <
Accordo Università   <
5xMille   <
Abbonamenti 22/23   <

Stagione 2022/23
Squadre   <
Giocatori   <
Campionati   <

Settore Giovanile
Presentazione   <
L'attività   <
I nostri azzurrini   <
Scuola Pallamano   <
Sport di Tutti   <
Memorial Corradini   <
Torneo dell'Epifania   <
ACADEMY   <

Interattivo
Facebook   <
Twitter   <
LinkedIn   <
Wikipedia   <
Canale Youtube   <
Instagram   <
Foto   <
Links   <
Newsletter   <

Promotion Video
29-01-2022

Serie A Beretta: ai Vikings non basta un ottimo secondo tempo

Serie A Beretta: ai Vikings non basta un ottimo secondo tempo
Serie A Beretta
VIKINGS RUBIERA – MERANO 27-33 (p.t. 11-15)
VIKINGS RUBIERA: Voliuvach, Salati, Rivi, Bartoli D. 4, Benci, Bortolotti, Versakovs 11, Oleari 1, Cavina, Bartoli R., Giubbini 2, Bonassi 1, Pagano 5, Patroncini 1, Garau 2. All.: Galluccio.
MERANO: Martelli, Meletti, Coppola, Cascone 1, Freund A. 6. Prantner M. 5, Visentin 1, Freund F., Petricevic 5, Durmwalder, Striker 3, Cuello 6, Vrdoljak, Martini 6, Gerstgrasser. All.: Prantner J.
ARB.: Schiavone e Nicolella.
Note. Sette Metri: Rubiera 3/4, Merano 1/2. Minuti di esclusione: Rubiera 8, Merano 2.

Partita dai due volti dei Vikings contro Merano: rubieresi non pervenuti per i primi venti minuti, poi una squadra che cambia completamente volto nella ripresa e che questa volta può anche prendersela con la malasorte (tre pali di fila nel momento topico del match gridano vendetta). Merano la vittoria se l’è sudata tutta e alla fine deve ringraziare la coppia Freund-Martini decisiva nel finale.
Rubiera parte come peggio non si può: 4-0 per Merano nei primi 3 minuti con i padroni di casa che regalano palloni e gli ospiti abilissimi a colpire in contropiede. I Vikings sembrano reagire sul 3-5, mma la realtà e che Rubiera è troppo lenta e prevedibile e Merano cinica ad approfittare degli errori degli avversari. Sul 13-6 per gli ospiti la partita sembra segnata. E invece da qui comincia a vedersi un’altra Rubiera: il solito Voliuvach tra i pali, ma anche Versakovs e il nuovo arrivato pagano confezionano un parziale di 5-2 che manda al riposo sul 11-15.
L’inizio ripresa vede Merano ritornare avanti 20-13 ma non è come il primo tempo: Rubiera infatti è molto più aggressiva in difesa e quando trova fiducia anche in attacco riapre il match con un parziale di 10-4 guidata da Versakovs. Sul meno uno (23-24) come detto ci si mette la sfortuna (3 pali) e Merano è brava ad approfittarne. Rubiera è ancora a meno 3 a 5 minuti dalla fine prima che un 2 minuti discutibile fischiato a Cavina (che diventano 4 per le proteste) chiuda definitivamente una partita più combattuta di quanto dica il 33-27 finale.
“Primo tempo senza coraggio e in totale confusione – commenta il tecnico Luca Galluccio – Ripresa di tutt’altro tenore: più aggressivi in difesa e determinati in attacco. Da qui dobbiamo partire per guadagnarci la salvezza”.
Il campionato ora si ferma per lasciare spazio alle Finali di Coppa Italia in programma il prossimo file settimana a Salsomaggiore Terme. Alla ripresa si giocherà la 4^ giornata di ritorno che prevede per Rubiera il turno di riposo. I Vikings torneranno in campo il 20 febbraio nel posticipo in casa del Siracusa. Questo tempo servirà per recuperare Santilli e Barbieri e completare al meglio l’inserimento di Pagano.

<< indietro



 




PROSSIMO APPUNTAMENTO
LUNEDÌ 22 AGOSTO
Raduno Ufficiale

VIKINGS RUBIERA U20

PALLAMANO RUBIERA
SERIE B






Pallamano Secchia | Admin | pallamanorubiera@yahoo.com | Impressum | created with Contech SCS