Sponsor Sponsor Sponsor Sponsor Sponsor
Pallamano Secchia

Home


Società
News   <
Club & Storia   <
1974-2014: 40 anni   <
Squadre Amarcord   <
Gli Impianti   <
Handball Gold   <
Handball Silver   <
Volontari Pallamano   <
Merchandising   <
Accordo Università   <
5xMille   <
Abbonamenti 22/23   <

Stagione 2022/23
Squadre   <
Giocatori   <
Campionati   <

Settore Giovanile
Presentazione   <
L'attività   <
I nostri azzurrini   <
Scuola Pallamano   <
Sport di Tutti   <
Memorial Corradini   <
Torneo dell'Epifania   <
ACADEMY   <

Interattivo
Facebook   <
Twitter   <
LinkedIn   <
Wikipedia   <
Canale Youtube   <
Instagram   <
Foto   <
Links   <
Newsletter   <

Promotion Video
05-03-2022

Serie A Beretta: bella partita e pareggio meritato contro il forte Bressanone

Serie A Beretta: bella partita e pareggio meritato contro il forte Bressanone
Serie A Beretta
VIKINGS RUBIERA – BRESSANONE 26-26 (p.t. 13-14)
VIKINGS RUBIERA: Voliuvach, Salati, Rivi, Bartoli 1, Benci, Bortolotti 4, Versakovs 7, Santilli 2, Barbieri, Oleari 4, Cavina, Giubbini, Bonassi 1, Pagano 5, Patroncini 1, Garau 1. All.:Galluccio.
BRESSANONE: Wierer, Fantinato, Depiran 6, Arcieri 3, Brugger, Iballi E., Iballi A. 8, Basic 3, Muehloegger, Mitterrubner 4, Hamzic 1, Cutura 1, Coppola, Schatzer. All.: Neuner.
ARB.: Zancanella e Testa.
Note. Sette Metri: Rubiera 0, Bressanone 5/5. Minuti di Esclusione: Rubiera 4, Bressanone 0.

La crescita di Rubiera è costante e palese: il pareggio contro il Bressanone, squadra in lotta per entrare nei playoff e giocarsi lo Scudetto, ne è la dimostrazione. Pareggio che sta parecchio stretto ai rubieresi che possono anche rammaricarsi per alcuni errori in attacco nel finale e per un arbitraggio scaduto notevolmente di tono nella ripresa e anche particolarmente squilibrato (nessuna esclusione per gli altoatesini, che pure hanno difeso con grande energia, e cinque rigori concessi agli ospiti e nessuno a Rubiera).
Rubiera scende in campo con una maglietta con il simbolo ucraino insieme allo stemma del vichingo rossoblù. In tribuna c’è anche una piccola rappresentanza di supporters ucraini con bandiere e striscioni tutti per il connazionale Maksym Voliuvach che tanto per cambiare sfodera la solita grande prestazione tra i pali.
I Vikings partono subito forte: prima 3-0, poi 6-2. Bressanone, privo di Volarevic e Di Giulio (a Rubiera invece manca Roberto Bartoli oltre ai soliti assenti di lungo periodo). I padroni di casa sono trascinati da Versakovs ma hanno qualcosa un po’ da tutti.
Bressanone passa a condurre per la prima volta a 15 secondi dalla fine del primo tempo. All’intervallo di metà gara gli ospiti conducono 14-13.
Nella ripresa Bressanone a più volte sul più due ma poi Rubiera alza il muro in difesa, riprende in mano l’incontro e torna avanti. La crescita della squadra rubierese è ben rappresentata alla prestazione di Bortolotti, che ogni tanto commette qualche ingenuità ma che rispetto ad inizio stagione è saputo diventare un punto di riferimento difensivo e anche offensivo (ieri 4 reti per il pivot).
Si arriva così alla volata finale. Un paio di errori offensivi dei rubieresi venivano coperti da una grande solidità difensiva purtroppo incrinata da due/tre fischiate invertite della coppia arbitrale che alla fine hanno pesato parecchio.
Il pareggio, come detto, alla fine va stretto a Rubiera che però esce da questa partita con la grande convinzione di potersela giocare contro tutti a questo punto. La salvezza è ancora un traguardo lontano, ma ora si può fare questo tragitto credendoci molto di più.

<< indietro



 




PROSSIMO APPUNTAMENTO
LUNEDÌ 22 AGOSTO
Raduno Ufficiale

VIKINGS RUBIERA U20

PALLAMANO RUBIERA
SERIE B






Pallamano Secchia | Admin | pallamanorubiera@yahoo.com | Impressum | created with Contech SCS